Prefabbricazione, quali sono i vantaggi di questa scelta

Spesso e volentieri, per rendere più rapida la costruzione di un certo immobile, si sceglie di impiegare delle soluzioni alternative, come ad esempio le strutture prefabbricate. In tal senso, ecco che si provvede all’assemblaggio delle componenti che vengono realizzate direttamente in fabbrica e poi sono oggetto di apposito trasporto sul luogo di costruzione.

La prefabbricazione non è un processo di montaggio che avviene all’interno di un cantiere e questo rappresenta già un vantaggio non indifferente. Basti pensare come, al giorno d’oggi, ci siano sempre più richieste anche nel settore dell’edilizia scolastica, dove si predilige, ad esempio, la scelta di palestre prefabbricate di C.M.C. 2.0.

Un sistema sempre più apprezzato

Come dicevamo, la prefabbricazione non si svolge unicamente in cantiere, ma soprattutto non è basata a un solo tipo di montaggio e, tra l’altro, consente di ottenere tantissimi risultati differenti. Basti pensare come il progettista ha ampio margine per poter realizzare delle composizioni molto diverse tra loro, anche partendo dalla stessa base di elementi. Come si può facilmente intuire, un altro aspetto che fa la differenza è quello legato all’uso di una notevole varietà di materiali differenti, sia in riferimento alla struttura che per quanto riguarda sia le finiture che i tamponamenti. Tra i materiali maggiormente oggetto di richiesta per quanto riguarda il settore della prefabbricazione, troviamo il cemento armato, così come l’alluminio, ma anche il cartongesso e il legno, senza dimenticare ovviamente l’acciaio.

In commercio, tra l’altro, esistono delle soluzioni che sono in tutto e per tutto prefabbricate. Cosa vuol dire? In poche parole, non serve provvedere all’operazione di assemblaggio delle diverse componenti, dal momento che si tende a usare un solo modulo prefabbricato che, al suo interno, va a ospitare tutti quegli elementi che servono per poter garantire la funzionalità generale della struttura.

Gli aspetti vantaggiosi della prefabbricazione

Come dicevamo in precedenza, chi opta per la prefabbricazione può sfruttare un gran novero di vantaggi. Prima di tutto, la notevole rapidità di montaggio. È facile intuire come, già da questo punto di vista, la possibilità di assicurare lo svolgimento completo di una determinata struttura in un lasso di tempo più breve è un aspetto che non si può e non si deve sottovalutare.

Tra gli altri aspetti notevolmente positivi troviamo certamente il minor impatto sull’ambiente, così come il notevole risparmio a livello economico di cui si può usufruire. Importante anche mettere in evidenza come la prefabbricazione si fa preferire anche dal punto di vista della luminosità. In molti si potrebbero chiedere che cosa significhi quest’ultimo aspetto. Ebbene, quando si fa riferimento alla luminosità in questo ambito, si parla soprattutto del fatto che non ci siano dei pilastri all’interno delle varie strutture che devono essere realizzate. In questo modo, è proprio l’assenza dei pilastri che consente di poter godere di una migliore fruizione degli interni dal punto di vista architettonico. È abbastanza facile intuire come, con una struttura prefabbricata, c’è la possibilità di ottimizzare e razionalizzare al meglio i vari processi di produzione, così come è possibile raggiungere degli standard qualitativi ed edilizi decisamente più alti rispetto al solito.

Dato che si parla anche di risparmio dal punto di vista economico, bisogna sottolineare come, nella maggior parte dei casi, i costi sono più bassi in confronti a quelli tipici della tradizionale edilizia. Come è possibile? Basti pensare che non si devono effettuare allestimenti, così come non serve il disarmo delle casseforme, mentre lo smontaggio è una procedura molto più semplice, diminuendo anche il quantitativo di scarti. Tra l’altro, oltre ad essere più bassi, va detto che i costi di puntare su una struttura prefabbricata sono anche più certi e molto meglio delineati.