Stile toscano in cucina: che cos’è e come utilizzarlo

La Toscana è famosa in tutto il mondo per le sue ville rustiche e soleggiate e per la sua favolosa cucina: è possibile portare questi elementi nella propria casa e creare una cucina in stile toscano, bella da vedere e piacevole da vivere. Assicuratevi di fare spazio per un grande tavolo da fattoria e un buon numero di sedie da pranzo, per la vostra famiglia e per gli amici che visiteranno questa invitante stanza. Una volta fatto ciò, ecco il procedimento da seguire per ottenere la propria perfetta cucina in stile toscano!

Dipingere la cucina: quali colori utilizzare?

La prima cosa da fare è dipingere la propria cucina: per farlo ci sarà bisogno di un colore terroso; il giallo e la ruggine chiara sono i colori popolari toscani: è possibile mescolare uno smalto utilizzando un mezzo di smaltatura a base di lattice e tinta di Siena grezza, per ottenere pareti gialle, o tinta di Siena bruciata, per ottenere pareti color ruggine. Applicate questa tinta con un pennello largo attraverso una tecnica definita chiamata lavaggio del colore.

Piastrelle da utilizzare

Dopo aver completato la prima fase, relativa all’imbiancamento della stanza, sostituite il pavimento con piastrelle in terracotta: includete piastrelle dipinte e piastrelle decorative per ottenere un look più elegante.

Come realizzare un piano di lavoro

Per installare un piano di lavoro in pietra naturale è necessario scegliere un colore che si coordina bene con le pareti e si adatta al vostro budget (che, ricordatelo, deve essere tenuto sotto controllo continuamente). Per questi due motivi, evitate superfici che richiedono molta cura e manutenzione, anche perché una cucina toscana dovrebbe essere funzionale, non difficile da curare.

Decorazioni da applicare e accessori da utilizzare

Infine, dopo aver badato alla struttura principale del vostro ambiente, sbizzarritevi con tutte le decorazioni e gli accessori da utilizzare all’interno della propria cucina toscana. Di seguito, ecco alcuni suggerimento:

  • Appendere un portapentole in ferro battuto al soffitto, utilizzatelo per le vostre pentole e padelle più attraenti, comprese le pentole in rame.
  • Scegliete un grande tavolo di legno che invecchierà bene con l’usura: scegliete la dimensione più grande possibile, in grado – ovviamente – di adattarsi comodamente alla vostra cucina. La disposizione potrebbe avvenire in una posizione prominente, in modo da posizionare un buffet nelle vicinanze per la conservazione del vino e della biancheria, se avete spazio in cucina. Decorate il vostro tavolo con un corridore con stoffa di lino italiana da disporre lungo il tavolo stesso;
  • Selezionate accessori italiani: ceramiche dipinte a mano, come il popolare motivo a gallo, utensili da cucina in legno d’ulivo, pentole di rosmarino, timo, basilico e origano da disporre su un davanzale soleggiato o su uno scaffale sono tutte decorazioni in grado di  aggiungere bellezza e un tocco di sapore toscano alla vostra cucina;
  • Scegliete decorazioni naturali per le vostre finestre, come tende semplici di lino o stoffa, che donano un look rustico.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *